Candia, Castelfiorito

Castello 1100 ca mq

Proponiamo in vendita una parte (la metà) dello storico castello di Candia Canavese, chiamato Castelfiorito. La proprietà è situata sulla riva del lago di Candia dalla quale si gode una superba vista sulle colline del Canavese prospicenti alla Serra d’Ivrea. La porzione da noi proposta è la manica ovest del castello di 3 piani fuori terra posta su un terreno di 1300 mq catastali ca con vari locali di servizio adiacenti per la maggior parte già ristrutturati. Una parte dell’immobile attualmente è destinato ad uso ricettivo (ristorante/bed&breakfast) e la rimanente parte ad uso abitativo privato.

Contatta l'agente immobiliare

Posizione

Proponiamo in vendita una parte (la metà) dello storico castello di Candia Canavese, chiamato Castelfiorito. La proprietà è situata sulla riva del lago di Candia dalla quale si gode una superba vista sulle colline del Canavese prospicenti alla Serra d’Ivrea.

Cenni storici

La prima traccia storica del castello è costituita dal richiamo alla concessione del permesso ai signori di Vische per la costruzione di una casa nel castello. Successivamente la prassi si consolidò ed ogni nuovo consignore acquistò una parte del “castello”: nel 1555 le famiglie Provana, Galvagno e altre non espressamente citate possedevano una casa. Nella metà del XVII secolo il gruppo signorile era ormai ridotto a poche famiglie che si ridussero ad una sola nel momento in cui i Birago di Vische acquistarono tutte le quote di signoria. Probabilmente verso la fine secolo i Birago fecero abbattere le vecchie costruzioni cancellando in tal modo la fisionomia del sito in quanto, essendo i soli signori del luogo non avrebbe più avuto ragione di esistere. L’800 è quindi il secolo in cui il castello assume la sua forma odierna: è un secolo in cui viene data importanza alla ricerca storica, a capire come operavano le maestranze nel passato e quali tecniche utilizzavano.

Struttura

Il restauro del castello di Candia si colloca in questa volontà di riportare alla luce l’architettura medievale e si preferisce, ad una rappresentazione strutturale compositiva, una più pittorica e capace di esprimere sentimenti. Forse è rifacendosi a questi restauri, progettati dall’Arch. Carlevaris, che il complesso venne chiamato Castelfiorito. Il castello non appare come costruzione omogenea: in parte è con mattoni a vista, come la torre dalla merlatura ghibellina, avente struttura simile all’antica e originale Torre di Castiglione.

Stato attuale

La proprietà da noi proposta è la manica ovest del castello di 3 piani fuori terra posta su un terreno di 1300 mq catastali ca con vari locali di servizio adiacenti per la maggior parte già ristrutturati. Una parte dell’immobile attualmente è destinato ad uso ricettivo (ristorante/bed&breakfast) e la rimanente parte ad uso abitativo privato.

  • Possibilità acquisto della licenza per la ristorazione
  • Riscaldamento autonomo
  • Spese condominiali: 0 €/anno
  • Classe energetica G ipe: 368,57 kWh/m2